2 - 2
Tempo pieno

Riepilogo

Solo un pari al Gobbato. Il Pomigliano recupera ma subisce il ritorno delle lariane. Non basta la doppietta di Sena.

POMIGLIANO D’ARCO (NA) – Ripartire con la certezza dei propri mezzi, ricercare nei propri limiti il nuovo confine dove puntare, arrivare. Contro il Como l’occasione di cancellare lo zero in classifica, di iniziare il proprio campionato, il proprio cammino verso la salvezza. Unico obiettivo di una stagione da conseguire, da agguantare con le unghie e con i denti. Insomma essere Pantere da oggi fino all’ultimo respiro del campionato. Una pioggia continua ha accompagnato le due formazioni, una giornata grigia che ha accolto le lariane e che aspetta solo di essere illuminata dalle ragazze di Nicola Romaniello, dalle giocate e speriamo dalle reti, unica cosa che conta per fare punti. Romaniello ritrova tra le disponibili anche la nuova arrivata Hawa Sangarè, arrivata in settimana da Paris Saint Germain a completare la rosa. Per lei partenza dalla panchina.

Alle 12.30 il fischio di inizio con prima palla per il Como. Un giro di lancette e Di Giammarino ci prova di destro con un traversone in area che si perde sul fondo. Al 3’ su azione d’angolo di Di Giammarino il cross per la testa di Sena; pallone innocuo tra le braccia di Korenciova. Minuto 8: recupera palla Ferrario e serve per la corsa di Amorim: sinistro e respinta di pugni di Korenciova. Pomigliano aggressivo. Al 13’ arriva il vantaggio lariano con Chiara Beccari che ad un metro dalla linea di porta chiude in rete una buona iniziativa sulla sinistra di Greta Di Luzio. Como che ci crede e Borini di sinistro, per lei mezzo tiro e mezzo cross, con la palla che frena la sua corsa sulla traversa. Al 17’ Di Giammarino si mette in proprio, recupera spazio in area ma calcia sul portiere. Avrebbe potuto gestire tutto meglio. Un minuto è Amorim a generare panico in area lariana, ma la sua conclusione viene deviata in angolo. Ci crede il Pomigliano e al 19’ Sena da venti metri e con un destro a giro, beffa Korenciova. Tutto ritorna in parità. Spreca il Como al 25’ con Di Luzio che sbaglia in pratica un rigore in movimento. Palla sopra la traversa. Ancora Como al 31’ con Karlernas che colpisce di testa sfiorando il palo alla sinistra di Cetinja con la serba che era sulla traettoria. Di contropiede il Pomigliano al 35’ con Amorin, lanciata da Novellino. La brasiliana incrocia troppo e palla che finisce sul fondo. Dopo un minuto di recupero si va al riposo, mentre al Gobbato continua a piovere. Ad inizio ripresa vanno vicine al vantaggio le lariane con Di Luzio che con uno scavetto supera Cetinja, Karlernas manca l’impatto con il pallone e Passeri riesce a liberare l’area piccola allontanando il pericolo. Como deciso in questo avvio di secondo tempo. Al 49’ Di Luzio, ancora pericolosa, calcia centrale per la facile parata di Cetinja. Pomigliano che soffre. Al 53’ la svolta. Il tiro di Sena dal limite termina sul braccio di Kravets. Per l’arbitro è calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Sena che insacca alla destra di Korenciova. Risultato ribaltato. Al 57’ il tiro dalla distanza di Borini termina sulla traversa e sulla ribattuta Karlernas spedisce in rete ma in posizione di fuorigioco. Non sono mancate le proteste da parte della panchina lariana. Spinge il Como alla ricerca del pareggio e Pomigliano che viene schiacciato nella sua metà campo affidandosi solo alle ripartenze. Di Giammarino scarica la pressione calciando di destro a rete dalla distanza ottenendo solo un angolo (64’). Bella combinazione Fusini-Di Giammarino con destro finale e Korenciova mette in angolo (72’). Ancora Di Giammarino su lungo lancio di Ferrario che di testa sfiora il palo basso (74’). Al minuto 83’ arriva l’esordio in campionato per Sangarè al posto di Amorim. Trova il pareggio il Como all’88’ con Beil che con un forte destro, il pallone reso velenoso da un sintetico bagnato sguscia tra una selva di gambe e diventa impossibile per Cetinja. 2-2 a 120 secondi dalla fine. Il pressing finale delle granata non basta a cambiare il risultato e tutto finisce in parità. Primi punti in campionato per le due formazioni che cancellano lo zero in classifica.

POMIGLIANO 2-2 COMO
[Pomigliano d’Arco (NA), 25-11-2022 | “GOBBATO” | ore 12.30]

POMIGLIANO: Cetinja, Fusini, Konat, Passeri, Corelli (dal 55’ Martinez), Amorim (dal 83’ Sangarè), Sena, Rizza, Di Giammarino, Ferrario, Novellino. A disp: Fierro, Apicella, Rabot, Gallazzi, Manca, Battelani, Miotto. All.: Nicola Romaniello
COMO: Korenciova, Lipman, Brenn, Borini, Beccari, Karlernas, Hilaj (dal 68’ Pastrenge), Di Luzio (dal 81’ Beil), Picchi (dal 46’ Kubassova), Pavan (dal 60’ Stapelfeldt), Kravets. A disp.: Beretta, Vergani, Rigaglia, Cecotti, Carravetta.  All.: Sebastian De La Fuente.

ARBITRO: Luigi Catanoso di Reggio Calabria
ASSISTENTI: Giuseppe Centrone di Molfetta, Daniele De Chirico di Molfetta.
QUARTO UOMO: Alessandro Gervasi di Cosenza
RETI: 13’ Beccari (C), 19’ Sena (P), 53’ Sena (P), 88′ Beil.

NOTE: Giornata piovosa. Angoli 8-2 – Ammonite: Hilaj (C), Kravets (C), Passeri (P), Pastrenge (C). Espulsi: De La Fuente (C). Recupero: 1’ pt 4’ st

Dettagli

Data Ora Lega Stagione Tempo pieno
25 Settembre 2022 12:30 SERIE A TIMVISION 22-23 2022-23 90'

Stadio

Stadio Ugo Gobbato

Risultati

SquadraPrimo tempoGoals
Pomigliano CF22
Como22

Pomigliano CF

7ALICE CORELLI Attaccante
20ANA LUCIA MARTINEZ MALDONADO Attaccante
5ANGELA PASSERI Difensore
33DEBORA NOVELLINO Difensore
16FEDERICA RIZZA Difensore
HAWA SANGARE’ Attaccante
4KATARZYNA KONAT Difensore
3MARTINA FUSINI Difensore
1SARA CETINJA Portiere
10SENA DAS NEVES TATIELY CRISTINA Centrocampista
9VERENA AMORIM DIAS Attaccante
21VIRGINIA DI GIAMMARINO Centrocampista
28ZHANNA FERRARIO Centrocampista
Goal
2
2
Assists
0
0
Ammonizioni
0
0
Espulsioni
0
0